Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA)

Lo sportello telematico polifunzionale per il Comune di Dosolo è raggiungibile all'indirizzo https://sportellotelematico.comune.dosolo.mn.it.

 

Le pratiche attualmente in compilazione su questo portale ma indirizzate al Comune di Dosolo dovranno essere concluse ed inviate entro il 1 novembre 2017

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Comunicazione di inizio attività edilizia libera

Per l’esecuzione di interventi non riguardanti le parti strutturali che non rientrano nell’attività edilizia libera, che non sono soggetti a permesso di costruire o a segnalazione certificata di attività, l’interessato deve presentare comunicazione di inizio lavori asseverata. Si tratta ad esempio delle opere di manutenzione straordinaria che non riguardano le parti strutturali dell’edificio o degli interventi di riqualificazione energetica e di risanamento dall'amianto, connessi a funzioni residenziali (Legge regionale 18/04/2012, n. 7, art. 19).
Alla comunicazione devono essere allegati:

  • una relazione tecnica con opportuni elaborati progettuali a firma di tecnico abilitato
  • i dati identificativi dell'impresa incaricata dei lavori (a meno che si tratti di CILA in sanatoria).

La mancata comunicazione asseverata dell’inizio dei lavori comporta una sanzione pecuniaria di 1.000 €. L’importo della sanzione è ridotto di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l’intervento è in corso di esecuzione.

Prima della presentazione, l'interessato può chiedere allo sportello unico di acquisire le autorizzazioni preliminari all'intervento edilizio (Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380, art. 23-bis). Sarà lo sportello unico a comunicare tempestivamente all'interessato l'acquisizione di tutti gli atti di assenso richiesti.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Ulteriori allegati (solo nei casi previsti): 
Informazioni sull'istanza
Iter del procedimento: 

Se la comunicazione non riguarda opere già realizzate o interventi già iniziati, i lavori dovranno iniziare nel giorno indicato all'interno della modulistica.

In caso di presentazione contestuale della comunicazione e dell'istanza di acquisizione di tutti gli atti di assenso necessari, è possibile dare inizio ai lavori solo dopo la comunicazione da parte dello sportello unico dell'avvenuta acquisizione dei medesimi atti di assenso o dell'esito positivo della conferenza di servizi (Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380, art. 23-bis).

A conclusione dei lavori, può essere presentata la comunicazione di fine lavori.